Trattamenti

Trattamenti Zen ShiatsuRicevere periodicamente un ciclo di trattamenti Zen Shiatsu, aiuta ad alleviare numerosi malesseri come gli stati ansiosi e molti disturbi causati dallo stress; aiuta ad eliminare rigidità alle spalle, dolori da cervicalgie, lombalgie e articolari. E’ utile per la circolazione (arteriosa, venosa e linfatica) problemi digestivi, intestinali e d’insonnia e molto altro.
Risveglia il proprio benessere interiore contribuendo a ritrovare energia e vitalità.
Anche a livello preventivo lo Zen Shiatsu ha un’efficacia notevole, per riportare o mantenere l’organismo nel suo stato di equilibrio naturale, stimolando le capacità naturali dell’organismo di autoguarigione.
La seduta Zen Shiatsu avviene in silenzio, per favorire il rilassamento e l’ascolto del proprio corpo.
Il trattamento in un ambiente tranquillo e rilassante, adatto ad accogliere in serenità chiunque voglia prendersi del tempo da dedicare a se stesso, avviene su corpo vestito con abbigliamento comodo, dura un’ora circa e si svolge a terra; le persone ricevono comodamente sdraiate su un morbido futon (materasso giapponese).
Diverse sono le posizioni che il ricevente può assumere durante un trattamento: prona, supina, laterale, seduta.
La durata di un ciclo di trattamenti Zen Shiatsu è individuale, diversa in base alla risposta che il ricevente avrà al trattamento; le sedute hanno una cadenza settimanale, possono poi diradarsi nel tempo al miglioramento dello stato generale della persona.
E’ una grande gioia quella che provo, ogni volta che faccio un trattamento, nell’utilizzare le mie mani come se fossero delle altre orecchie, a cui potermi affidare per incontrare al meglio la persona che mi sta distesa di fianco.
La fiducia che nutro nell’ascolto delle mie mani, incontra la fiducia del ricevente; si affida alle mie mani, rendendo l’incontro da superficiale a profondo, dandomi possibilità di continuare a coltivare quest’arte sottile d’ascolto.
Cogliere le sfumature del linguaggio del corpo, lasciar che l’energia si manifesti e parli il suo linguaggio, senza bisogno di scambiarsi frasi per comprendere e spiegare.
L’energia, ed il mondo interiore di ogni essere, ha bisogno di silenzio perché si possa esprimere, senza necessità di parole.
Utilizzare le mani per conversare con il corpo significa incontrare l’essere prezioso che ognuno è, dare la possibilità al ricevente di riconoscersi profondamente nel suo essere, nella sua realtà del momento, risvegliando la consapevolezza del suo istante, delle sue necessità, del suo cambiamento.
Ogni “domanda” del corpo che arriva alle mani può avere attraverso di esse delle “risposte”, giuste pressioni come atto del cuore.